Incontri in Libreria

Mostra eventi in programma
Mostra archivio eventi


30 marzo 2017

La musica folk in Italia


Giovedì 30 Marzo alle ore 18.00 presso la Libreria Musicale Ut Orpheus (Via Marsala 31/e - Bologna) Gian Paolo Borghi presenta il volume La musica folk. Storie, protagonisti e documenti del revival in Italia (il Saggiatore) e ne parla con il curatore Goffredo Plastino.

Il folk music revival degli anni sessanta e settanta è stato uno dei processi culturali più intensi e fertili nella storia d’Italia. Promosso e rappresentato tra gli altri dal Nuovo Canzoniere Italiano, dall’Almanacco Popolare, dalla Nuova Compagnia di Canto Popolare, dal Canzoniere del Lazio, teorizzato da studiosi come Roberto Leydi, Gianni Bosio, Michele Straniero e Diego Carpitella, fu un movimento capace di conciliare ricerca etnomusicologica, istanze di protesta, tradizioni musicali, interpretazioni e reinvenzioni. Il revival italiano, però, non si è concluso con quello straordinario ventennio: contrariamente alla tesi dominante, continua a essere un fenomeno di grande dinamismo.

L'incontro è organizzato in collaborazione con il Centro di Documentazione Storica/Centro Etnografico del Comune di Ferrara

 

Ingresso libero

***

Goffredo Plastino insegna Etnomusicologia alla Newcastle University. È presidente dell’International Association for the Study of Popular Music. Per il Saggiatore ha curato il volume di Alan Lomax, L’anno più felice della mia vita (2008), e ha pubblicato Cosa Nostra Social Club. Mafia, malavita e musica in Italia (2014). È autore con Franco Fabbri di Made in Italy. Studies in Popular Music (2013). 

Gian Paolo Borghi è coordinatore e consulente scientifico di vari musei e centri di documentazione emiliani, veneti e lombardi. Già responsabile del Centro di Documentazione Storica/Centro Etnografico del Comune di Ferrara,  è autore di numerose pubblicazioni etnoantropologiche. E' vice presidente del Comitato Scientifico regionale per la salvaguardia e la valorizzazione dei dialetti dell'Emilia-Romagna.

Condividi: Facebook Twitter