Incontri in Libreria

Mostra eventi in programma
Mostra archivio eventi
Mostra eventi in programma
Mostra archivio eventi


10 novembre 2018

Il melomane domestico


Sabato 10 Novembre 2018 alle ore 18.00 presso la Libreria Musicale Ut Orpheus (Via Marsala 31/e - Bologna) Marzio Pieri presenta il libro di Alessandro Duranti Il melomane domestico: Maria Callas e altri scritti sull'opera (Ronzani editore) e ne parla con l'autore.

Maria Callas a 40 anni dalla scomparsa:  un saggio che la ricorda in modo originale e innovativo

Questi ‘ricordi di ascolto' di Alessandro Duranti si aprono con un lungo saggio su Maria Callas, che ripercorre l'intera carriera del grande soprano attraverso il punto di vista di chi ha potuto conoscerne le sublimi performances solo grazie alle registrazioni su disco. Una rassegna di interpretazioni commentata con passione e scrupolo informativo, non senza il rimpianto che un'artista come la Callas, in un'età ormai evoluta nel produrre dei documenti audiovisivi, abbia avuto il destino di esser tramandata attraverso registrazioni e filmati spesso mediocri. Con una scrittura affabile e piena di humour, Alessandro Duranti illustra le vicende di una voce leggendaria seguendo il filo dei suoi ricordi di finissimo ascoltatore, e riconduce le ragioni di un mito alla concretezza dei documenti sonori in cui esso continua a esistere.

Ingresso libero

* * *

Alessandro Duranti ha insegnato per molti anni Letteratura Italiana all'Università di Firenze e al Middlebury College of Florence. Studioso di Boccaccio, Ariosto e Manzoni, ha pubblicato numerosi saggi mai raccolti in volume. È da molti anni redattore della rivista "Paragone" per la quale ha lavorato sotto la direzione di Anna Banti e Cesare Garboli. Questo è il primo libro dedicato ai suoi scritti di argomento musicale.

Marzio Pieri nato a Firenze nel 1940 da padre fiorentino e madre veneto-friulana delle due terre d'origine, così distanti, incompatibili, ha moderato ma non troppo la tendenza al mòccolo. In accademia eretico, guardava con disperazione a Cortot a Spitzer a Garboli o Debenedetti più che ai santi della filologia giudiciaria. Ha scritto di barocco, di opera e di poesia.

Condividi: Facebook Twitter