Incontri in Libreria

Mostra eventi in programma
Mostra archivio eventi
Mostra eventi in programma
Mostra archivio eventi


10 giugno 2017

La chitarra attraverso i secoli


Sabato 10 giugno alle ore 18.00 presso la Libreria Musicale Ut Orpheus (Via Marsala 31/e - Bologna) Frédéric Zigante presenta gli ultimi titoli della collana da lui curata per l'editore Max Eschig.

Nel corso della serata:

Andrea de Vitis (chitarra) suonerà brani di Niccolò Paganini e Fernando Sor

Mattia Masini (chitarra, Conservatorio G.B. Martini di Bologna) suonerà un brano di Joaquín Rodrigo

La serata è organizzata in collaborazione con Hal Leonard MGB

Ingresso libero

* * *

Fra le figure di concertisti di chitarra che si sono imposte nell'ultimo ventennio all'attenzione internazionale, Frédéric Zigante si è guadagnato una posizione di primo piano, per una attività poliedrica, che coniuga ricerca, concertismo, impegno discografico e didattico, lontano dai luoghi comuni attribuiti alla chitarra. Nato in Francia, cresciuto a Torino, si è formato con Alirio Diaz, Alexandre Lagoya e Ruggero Chiesa, diplomandosi presso il Conservatorio di Milano. Ha iniziato giovanissimo una attività concertistica che lo ha portato a suonare in Italia e all'estero (Gran Bretagna, Ungheria, Grecia, Spagna, Germania, Francia, Svizzera, Giappone, Olanda, Norvegia, Cina, Polonia, Malesia, Slovenia, Singapore). Si è specializzato nel repertorio del primo Ottocento  compiendo ricerche sulla prassi esecutiva e lo stile. Non meno vivo l'interesse verso gli sviluppi della chitarra nel Novecento, con prime esecuzioni assolute. Ha registrato anche l'integrale delle opere per chitarra di Villa-Lobos, compiendo per la prima volta un attento riscontro sui manoscritti. Proprio questa attività di ricerca è all'origine dell'incarico conferitogli dalle Editions Max Eschig per la realizzazione di una nuova edizione critica in 6 volumi degli Opera Omnia per chitarra di Villa Lobos. È responsabile di una collana di spartiti per chitarra presso le Edition Max Eschig di Parigi.

Condividi: Facebook Twitter