Igor F. Stravinsky. L’oiseau de feu. Stampa

  • Publisher: Agnese Franchini
  • Code: AF 08
  •   In Stock
  • € 8.00


Formato 160 × 200 mm (cornice 240 x 330 mm)
Autrice: Agnese Franchini (www.facebook.com/franchiniagnese
www.behance.net/agnesefranchini)

L'Oiseau de feu (L'uccello di fuoco)_ Igor' Stravinskij
*25 giugno 1910_Prima rappresentazione (Opéra national, Parigi)

L'Uccello di Fuoco è un balletto in un atto e due scene commissionato da Diaghilev per i Balletti Russi e dedicato a Nikolai Rimskij-Korsakov. Il principe Ivan si trova nel giardino incantato appartenente all'infernale mago, qui riesce a catturare un uccello di fuoco dalle piume dorate; questi in cambio della libertà offre al giovane una delle sue piume che egli potrà utilizzare in caso di necessità. Mentre Ivan si intrattiene con le tredici principesse prigioniere di Katshej, questi giunge con il suo seguito e si appresta a trasformare ogni creatura in pietra. Interviene allora l'uccello di fuoco invocato dal giovane Ivan che addormenta tutti i presenti consentendo al principe di trovare e distruggere lo scrigno contenente l'anima del mostro. Il regno dei malvagi viene distrutto e Ivan fatto re della terra liberata accanto alla più bella delle principesse.
La storia è ispirata a una fiaba russa e vede lo scontro tra due elementi contrapposti: un mago immortale, ossia Katshej, simbolo del male, e l'uccello di fuoco che rappresenta le forze del bene. Un'altra contrapposizione è presente in partitura con riferimento ai due gruppi di personaggi che animano il balletto: il mondo degli uomini rappresentato da melodie diatoniche di impronta popolare e quello soprannaturale delle fiabe, restituito con materiale cromatico e con arabeschi orientaleggianti.

Code: AF 08

Codice int.: 316854